Scheda

RAFFAELE CECCONI

Mappa del sito
Schema Cecconi

Raffaele
Figlio di Riccardo Cecconi e Luigia Drioli

Nato il 8-12-1930 a Zara (Dalmazia - Croazia)
Morto a Venezia (Veneto - Italia)
Da Dalmazia Nazione a pagina 19:
Scrittore e poeta zaratino dell'esilio, dirigente di associazioni di esuli. Nasce a Zara l'8 dicembre 1930, dal 1948 è esule a Venezia.
È saggista, romanziere e poeta. Uno dei maggiori filoni della sua ispirazione è costituito dalla vicenda dell'esodo.
Vince numerosi premi letterari ed è stato oggetto di alcune tesi di laurea.
È consigliere del Libero Comune di Zara in esilio - Dalmati italiani nel mondo.
Tra i suoi romanzi ricordiamo:
  • Calore, Venezia, 1971.
  • C'ero anch'io, Milano, 1987.
  • Ciò che ho visto girando il mondo: nei soliti luoghi o nei posti più strani: avventure, incontri, esperienze, Pasian di Prato, 1999.
  • Confessioni al figlio, Venezia, 1972, 1976.
  • D...come dalmata: poesie nel dialeto de Zara, Udine, 1998.
  • Da un mare all'altro, Padova, 1965. Dio è un buffone?: incontro con il Padreterno in un'osteria di campagna, Venezia, 1991.
  • I pensieri che non contano, 2000.
  • Il sorriso che morde: storia dell'epigramma attraverso i tempi, Poggibonsi, 1980.
  • Impressioni della Zara di oggi.
  • L'Italia degli impegnati, Venezia, 1969.
  • La corsara, S. Michele di Pagana, 1966.
  • Non me ne frega niente, 1993.
  • Ofelia, Venezia, 1970.
  • Ora che invecchio, Venezia, 1989.
  • Pettegolezzi d'attualità, Venezia, 1969.
  • Storia di un retro bottega, Padova, 1966.
  • Trentatre misteriosi eventi, Faenza, 2002.
  • Un culo così, Poggibonsi, 1979.
  • Un Tommaseo mal conosciuto, 1974.
  • Una vita ladra, Padova, 1971.
  • Uomo curvo, Trieste, 1959.
  • Zara: indugi al tramonto.
  • Zara, la guerra, l'esodo e Noi esuli molti anni dopo sono pubblicati in G. Bedeschi, Fronte italiano.
  • D come Dalmata